Rubrica Consumatori Consapevoli: Come utilizzare al meglio e senza sprechi la lavatrice

 

Consumatori attentiutilizzare al meglio la lavatrice fa risparmiare i costi di energia

lavatrice-rossa

Ai primi posti tra gli elettrodomestici che possono indurci a sprecare corrente  spicca sicuramente la lavatrice, che usiamo spesso con eccessiva e inutile compulsione.  Alcuni semplici accorgimenti possono farci risparmiare   energia e costi collaterali.

COME LAVARE AL MEGLIO

  • E’ buona regola  sostituire gli elettrodomestici ormai troppo vecchi con quelli a basso consumo. Se dovete acquistare una lavatrice nuova sceglietene una a risparmio energetico,  optando in ogni caso per i modelli di classe A o superiore (A+, A++, A+++)
  • Utilizzate la lavatrice solo a pieno carico: così facendo non solo risparmierete acqua ed energia, ma il lavaggio risulta più efficace
  • Regolate la scelta della temperatura di lavaggio. Per la maggior parte dei capi 40 gradi sono più che sufficienti. Le temperature elevate implicano un aumento del consumo energetico e un maggiore logorio dei capi. Riservate il lavaggio a 90 gradi solo ai casi di macchie ostinate
  • Evitate  il prelavaggio, a meno che la biancheria non sia davvero sporca, il prelavaggio non è necessario. Impostando questa funzione si raddoppia il consumo dell’acqua e si aumenta di 1/3 quello dell’elettricità. Come alternativa, se procedete con il bucato “a freddo”, potete avviare la lavatrice per 10 minuti, spegnerla per almeno un’ora lasciando i panni in ammollo e poi procedere il lavaggio normalmente
  • In ultimo, effettuate carichi sempre pieni privilegiando le ore notturne e prestate particolare attenzione al detersivo: deve essere sempre ben dosato (1 kg di biancheria = 25 ml).

COME STENDERE BENE 

 E’ una di quelle operazioni che permettono di risparmiare tempo ed energia elettrica: vediamo come farlo al meglio:

  • Se avete l’ asciugatrice elettrica, comoda soprattutto per chi vive in città o ha poco posto per stendere, ricordatevi che il consumo energetico è altissimo: riducete l’uso di questo elettrodomestico al minimo
  • Ogni volta che è possibile, cercate di far asciugare i panni al sole o su uno stendipanni all’interno dell’appartamento

COME STIRARE AL MEGLIO

L’altra attività energivora legata al bucato è stirare: esistono però alcuni trucchi per  risparmiare sulle passate di ferro da stiro:

  • Stendete i capi evitando che si formino  pieghe
  • Evitate di stendere i vestiti a cavallo del filo, lascia impronta e piega. Meglio stendere dal rovescio perché a volte le mollette lasciano il segno
  • Le magliette devono essere accostate al filo lasciandole penzolare con il collo verso il basso, il peso del tessuto bagnato stirerà al posto nostro. Lo stesso vale per i pantaloni: per evitare le pieghe basta sbatterli un paio di volte prima di stenderli, rigorosamente con l’orlo verso il basso
  • Per le camicie: una volta tirate fuori dalla lavatrice, i bordi andrebbero passati tra le dita, specialmente dove ci sono i bottoni. Se le indossiamo d’inverno sotto un maglione, sarà sufficiente limitarsi a stirare colletto e polsini
  • Per risparmiare potete farvi l’appretto in casa : sciogliete in acqua dell’amido in granuli, potrete decidere la concentrazione che preferite per creare il vostro prodotto. Un appretto confezionato costa circa 3 €/litro, la scatola di amido da 250 grammi 1,5 €, e consente di fare più o meno 13 litri di prodotto a seconda della concentrazione desiderata: un bel risparmio!
  • Per stirare ancora meglio basterà aggiungere all’acqua nella quale si è sciolto l’amido qualche goccia di aceto bianco, in questo modo il ferro scivolerà più facilmente.

COME TENERE PULITA LA LAVATRICE:

La pulizia della lavatrice è fondamentale, può capitare di sentire uno strano odore di muffasoprattutto se la lavatrice non è nuova. Per non spendere soldi con prodotti industriali,  provate prima a seguire queste indicazioni, utilizzando aceto, bicarbonato e qualche goccia di olio essenziale di lavanda:

  • Almeno una volta al mese programmate un lavaggio a vuoto al massimo della temperatura in modo da sciogliere lo sporco ostinato ed eliminare i cattivi odori scegliendo tra queste modalità:
  • Effettuate un lavaggio con aceto di sidro di mele a una temperatura di 60 gradi. L’aceto di sidro è acido al 5 per cento pertanto non danneggerà l’elettrodomestico ma laverà via ogni odore. Versatelo direttamente nel cestello o nella vaschetta del detersivo
  • Utilizzate l’aceto anche per sciogliere il calcare. Anche in questo caso versatene un bicchiere direttamente nel cestello e un altro nella vaschetta del detersivo e poi avviate il lavaggio a vuoto
  • Quando la lavatrice non è in funzione, ricordate di lasciare sempre lo sportello aperto per   favorire il passaggio dell’aria e l’assorbimento degli eventuali ristagni di acqua
  • Cercate di far confluire il residuo di acqua rimanente nella lavatrice nel tubo di scarico
  • Mantenete sempre puliti i filtri di carico e scarico dell’acqua
  • Pulite periodicamente le gomme e le guarnizioni che compongono la chiusura del cestello e le vaschette di detersivo e ammorbidente
  • Se il cattivo odore persiste, pulite il tubo di alimentazione 

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published.