“ASSOCIAZIONE DEL TERZO SETTORE ADiC UMBRIA, SCUOLE ED ESPERTI INSIEME PER GLI OBIETTIVI DELLA AGENDA 2030”

27 aprile 2018aula magna dell’ITTS A.Volta di Piscille (PG) ore 15.00

Essere giovani vuol dire tenere aperto l’oblò della speranza, anche quando il mare è cattivo e il cielo si è stancato di essere azzurro”

(B.Dylan premio Nobel per la pace)

 

Scuole,  ADiC Associazione per i diritti dei Cittadini e Associazioni del Terzo Settore insieme per affrontare e discutere gli obiettivi dello “sviluppo sostenibile” declinati nella  Agenda 2030” messa a punto e condivisa dai paesi  aderenti alle Nazioni Unite.

Tema  Il ruolo della biodiversità nello sviluppo sostenibile” :  progetto nazionale “Giovani in Azione Glocale: strumenti di cittadinanza attiva e resilienza sociale per il futuro dei giovani e del territorio” (GAG

Liceo Scientifico “Galileo Galilei” (professore referente Luigi Mirri) e l’Istituto Tecnico Tecnologico Statale “Alessandro Volta” (professoressa referente Lorena Pini) di Perugia, insieme ad ADiC  UMBRIA, stanno sviluppando un percorso di sensibilizzazione e di consapevolezza su questi temi partecipando al  progetto nazionaleGiovani in Azione Glocale: strumenti di cittadinanza attiva e resilienza sociale per il futuro dei giovani e del territorio” (GAG), finanziato dal Ministero del Lavoro e delle politiche sociali, sponsorizzato dal Ministero dell’istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR), coordinato a livello nazionale dal Movimento Consumatori (MC) e da Next Nuova economia.

Crisi economica,  mancanza di lavoro e di prospettive per il futuro frenano in molti giovani la fiducia nella vita, ponendoli sulla difensiva; così, nel XXI° secolo, emerge il fenomeno dei NEET (Not engaged in Education, Employment or Training). L’Italia è uno dei paesi in Europa che registra la percentuale maggiore di giovani che non studiano né lavorano e anche il 17% di abbandono e dispersione scolastica. Questi dati non rappresentano solo un dramma individuale e familiare, ma anche sociale: è il paese a pagare il costo per mantenere un’ampia parte delle nuove generazioni a lungo in condizione di inattività.

Tutti i soggetti  che portano avanti il progetto credono che la partecipazione e il coinvolgimento attivo possano rappresentare per i più giovani una scuola di formazione esperienziale, ossia un modo per crescere non solo come individui ma anche come cittadini all’interno della società: una preziosa risorsa per i territori e per ridare speranza alle generazioni future.

Scopo del progetto è quindi la promozione della cittadinanza attiva e di alcune forme di solidarietà sociale per prevenire il disagio giovanile e l’abbandono scolastico, mettendo in campo misure adeguate ai giovani in parallelo con la rigenerazione del territorio.

Alcuni obiettivi specifici :

1) coinvolgere i giovani in iniziative di cittadinanza attiva per infondere coraggio nel futuro, spirito di imprenditorialità e proattività;

2) valorizzare il patrimonio territoriale attraverso la promozione di un nuovo modello di sviluppo locale e sostenibile;

3) coinvolgere gli stakeholders per il rilancio del territorio e la mobilitazione delle giovani generazioni in una logica di rete, di multidisciplinarietà e di etica del lavoro.

Sensibilizzare e formare le giovani generazioni a queste problematiche significa anche valorizzare le azioni per il raggiungimento entro il 2030 dei 17 obiettivi (articolati in 169 target) di sviluppo sostenibile fissati dall’ONU, attraverso l’impegno di tutti.

Il 27 aprile 2018, nell’aula magna dell’ITTS A.Volta di Piscille (PG), alle ore 15.00,  le classi delle scuole aderenti al progetto nazionale GAG ospiteranno la dottoressa Isabella Dalla Ragione, agronoma e presidentessa della Fondazione Archeologia Arborea, per parlare di alcune strategie inerenti l’Agenda Globale, quali l’arresto della perdita della biodiversità e la custodia dei paesaggi, la creazione di comunità e territori resilienti, l’integrazione del valore del capitale naturale (ecosistema e biodiversità) con quello del capitale umano.

Leave a Reply

Your email address will not be published.